CONTENUTO DELLA PAGINA

CULTURA E TURISMO

CULTURA E TURISMO

Museo del Costume Tradizionale e della Lavorazione del Lino

Fra le bellezze e i monumenti di Busachi, merita sicuramente particolare attenzione il Museo del Costume Tradizionale di Busachi e della Lavorazione del Lino.

Il Museo è ubicato nei locali della Chiesa sconsacrata di S. Domenico (XVI secolo) chiamata ''Cunventu'' perché faceva parte dell'antico monastero dei Domenicani. La Chiesa stessa rappresenta un elemento unico di notevole fascino.

Il Museo è diviso in due sezioni, una dedicata ai costumi e l'altra alla coltivazione e lavorazione del lino.

Il percorso museale si snoda a partire dalla coltivazione, alla lavorazione per ottenere i tessuti occorrenti per la vita di tutti i giorni e per quelli dedicati alla festa. Sono infatti esposti gli abiti che attraversano le varie fasi della vita, dai momenti più importanti, cerimoniali e festivi, a quelli più tristi come il lutto, ai costumi quotidiani riconoscibili per la semplicità, ai costumi di neonati e adolescenti. Manufatti antichi in orbace e panno, camice in cotone e lino, corpetti in broccato, seta e velluto tessuti esclusivamente a mano testimoniano l'abilità delle donne busachesi che hanno fatto della manualità un'arte, custodita gelosamente e tramandata di generazione in generazione.

Inoltre, l'esposizione presenta il processo produttivo dal fiore di lino sino al manufatto finito, attraverso tutte le fasi di lavorazione.

I costumi sono esposti nella navata e sono suddivisi nelle seguenti tipologie:

  • i costumi cerimoniali, sia maschile che femminile, indossati esclusivamente per il matrimonio;
  • i costumi per le feste più importanti e quelli per le feste minori;
  • i costumi quotidiani, riconoscibili per la loro semplicità;
  • i costumi indossati nei periodi di lutto;
  • i costumi dei neonati e quelli degli adolescenti.

Alla sezione del lino sono riservate la cappella laterale e la sacrestia.

Oltre alla materia prima, in diverse fasi di lavorazione, la sezione espone tutti gli attrezzi necessari per la realizzazione del tessuto: l'aratro di legno per la preparazione del terreno, la mazza e la gramola per la battitura e la sfibratura degli steli, il pettine, la conocchia e il fuso, l'aspo e l'arcolaio, la bobinatrice, l'orditoio e il telaio.

Il percorso del Museo si conclude con l'esposizione di diversi manufatti realizzati interamente in lino locale, alcuni finemente ricamati.

Torna all'inizio della pagina

AIUTI, SOTTOMENU DELLA PAGINA E ALTRE SEZIONI DEL SITO

Torna all'inizio della pagina